Home

Quando più di un anno fa mi sono trovata a lavorare alla mia tesi di laurea non avevo assolutamente idea di cosa fare per realizzarla, o se l’avrei mai realizzata perchè l’idea che avevo in testa era tanto intricata quanto strampalata: un ibrido tra la guida turistica, il cool hunting, il reportage e un saggio di sociologia. Sapevo solo che dovevo mettermi al lavoro 1. perchè la laurea di certo non te la regalano 2. perchè l’idea,per quanto astratta, mi piaceva davvero! Ed eccomi qui, un anno e 4 mesi dopo, più di sei mesi di duro lavoro, un’estate a Londra, una laurea in mano..e questo… Certo non sarà il libro che speravo di pubblicare (non ancora…la speranza è l’ultima a morire) però alcune foto del mio reportage fotografico sono ora su CasaD, in edicola per due mesi: gente “comune” associata a pezzi di design, quasi sulla stessa linea di pensiero su cui mi sono basata per tutta la mia tesi e su cui baso il mio blog. Se esiste una vera identificazione tra la città e l’individuo che la abita, qui è visibile e quasi concreta l’identificazione tra lo stile di un individuo e il design che ci circonda: la vita quotidiana continua ad essere il terreno fertile da cui prendiamo spunto per ogni cosa.


Leggi l’intero articolo su

http://www.designdiffusion.com/Data/Uploads/Files/23801/pageflip.html

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s